Parma 13 Settembre 2013

Art save the city

Art Save the City è un'iniziativa realizzata dall'APS Pensare per Fare con la coorganizzazione del Comune di Parma, con il contributo dell'Università degli Studi di Parma, della Camera di Commercio di Parma e con il supporto di numerosi sponsor e parternship. Il progetto è patrocinato da: Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, Confesercenti Parma, Ascom Confcommercio Parma, Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Parma, Fondazione Architetti Parma e Piacenza e Liceo Artistico Statale Paolo Toschi di Parma.“Abbiamo supportato con entusiasmo – ha introdotto l’assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris - il progetto, coraggioso e giovane, dell’associazione “Pensare per fare” perché dimostra una visione che, partendo dalle forze creative, cerca il coinvolgimento di tutte le Istituzioni su tematiche differenti tra loro, affrontate a vari livelli.Quello che le Istituzioni devono fare è proprio questo: mettere la Città in condizione di potersi esprimere. Ad emergere deve essere ciò che la Città ritiene opportuno per se stessa”.“L’Amministrazione Comunale – ha sottolineato l’assessore alle Politiche Giovanili Giovanni Marani – anche in questa occasione dimostra la sua intersettorialità. In questo senso le Politiche Giovanili sono una sorta di collante per creare occasioni, sfruttare talenti e riscoprire la città: il progetto che presentiamo oggi ne è una dimostrazione”.Il progetto è stato concepito e ha ricevuto i primi finanziamenti in merito al bando per l’assegnazione di contributi destinati, per l’anno 2012, ad attività culturali e sociali degli studenti, approvato dal Consiglio di Amministrazione dell’Università di Parma.L’intero progetto – hanno spiegato i referenti dell'APS “Pensare per Fare” - parte da una riflessione: in un clima di instabilità politica, economica e di cambiamenti socio-culturali, possono l'arte e la cultura dare un contributo per stimolare riflessioni e soluzioni, apportando dunque crescita e sviluppo? L'obiettivo è quello di avere non una risposta, ma diverse”. Per questo si scelgono come interlocutori: intellettuali, accademici, artisti e professionisti, sia del territorio parmigiano che del più ampio territorio nazionale.Gli ambiti di interesse sono: architettura; design; fotografia; teatro; musica; pittura-scultura; cinema; letteratura.L'intera iniziativa si svolge in un lasso temporale di 31 giorni, a partire da venerdì 13 settembre a domenica 13 ottobre 2013 a Parma.Per ulteriori informazioni, consultare il sito http://www.pensareperfare.it/ o visitare le pagine Facebook di Art Save the City o Pensare per Fare.Il progetto si muove su tre fronti:Inaugurata presso lo spazio espositivo di Pasubio Sviluppo, in via Pasubio n°3, a Parma nella sera del 13 settembre 2013, sarà accessibile fino al 13 ottobre 2013.Rispetterà i seguenti orari:lunedì: chiuso/martedì-venerdì: 16.00-22.00/sabato-domenica: 15.00-23.00La mostra coinvolge 7 artisti (invitati dagli organizzatori) che conducono una riflessione artistica sul rapporto arte-città in diversi ambiti.Gli artisti sono i seguenti:Pietro Barone --- fotografia/Francesco Comi --- urbanistica/Stefano Grilli --- videoarte/LAN (Laboratorio Architetture Naturali) --- architettura/Luca Matti --- scultura/Gionata Ozmo Gesi --- street art indoor/Pao --- street art e design urbanoE' la sezione dell'evento Art Save the City dedicata ad un happening di street art indetta attraverso un bando online. Il contest rivolge l'attenzione ad alcuni luoghi critici della Città di Parma con l'obiettivo di proporre soluzioni che inducano a riflettere sulla tutela e sulla vivibilità di tali spazi. In base a tematiche differenti vengono presentati 11 luoghi urbani dislocati tra i quartieri dell'Oltretorrente e del Centro Storico in cui realizzare microinterventi di valorizzazione delle aree selezionate.Gli 11 luoghi urbani sono i seguenti:1) Muro in via Bixio 2) Piazza Matteotti 3) Piazza Boito 4) Angolo tra via Mameli e via Cavour 5) Portico di via D'Azeglio 6) Scaloni dei voltoni del Guazzatoio 7) Terrazza tra via dei Farnese e il ponte Verdi 8) Stazione 9) Container in pazzale Paer 10) Panchina in piazzale San Lorenzo 11) Cabina in piazza Rossolini Nella sezione dedicata allo Street Art Contest sul sito www.pensareperfare.it è pubblicato il Regolamento, la Planimetria della Città di Parma con la mappatura degli 11 luoghi, il Modulo di Ammissione e la Descrizione Luoghi nel quale vengono delineate le tematiche ed i vincoli di ogni singolo luogo. Link direttohttp://www.pensareperfare.it/pxf/flv_portfolio/street-art-contest/ Attraverso il bando, con chiusura il 16 settembre 2013, indirizzato ad artisti del territorio nazionale italiano, verranno selezionati quindi 11 progetti di installazioni temporanee o permanenti, uno per ogni luogo e sarà lo staff organizzativo a comunicare la scelta dei vincitori entro lunedì 23 settembre 2013. Durante il weekend del 5 e 6 ottobre 2013 i progetti vincitori avranno l'opportunità di essere realizzati nel luogo prescelto dall'artista stesso, promuovendo così l’evento. In base alla valutazione di due giurie, una "tecnica" ed una "popolare", verranno premiati gli interventi ritenuti maggiormente in coerenza con le finalità espresse dal tema sorgente dell'iniziativa Art Save the City e dalla tematica proposta per quel singolo luogo di esposizione dell'installazione.La "giuria popolare" è formata dai visitatori che potranno esprimere la propria preferenza collegandosi ai vari link relativi ai social network entro le ore 24.00 del 12 ottobre 2013. Nella giornata conclusiva dell'intero evento Art Save the City verranno comunicati i due vincitori dello Street Art Contest_Art Save the City Parma Edition 2013 e dello Street Art Contest Web_Art Save the City Parma Edition 2013.

 

Leggi il comunicato stampa ufficiale

banner_creativita_urbana
banner dothewriting