Staff Italian Graffiti 06 Agosto 2018

BAG OUT – Biennale Angelo Garofalo

Dal 24 luglio e per tutto il mese di agosto si rinnova a Lioni il consueto appuntamento con l’arte attraverso la seconda edizione di BAG OUT (Biennale Angelo Garofalo) dal titolo ‘Passanti’. Continua così l’evoluzione in chiave contemporanea della manifestazione nata oltre quindici anni fa e dedicata al compianto artista lionese Angelo Garofalo: una trasformazione avviata nel 2016 aprendosi alle espressioni artistiche outdoor e che, sotto la direzione artistica di Antonio Sena, arriva a maturazione quest’anno con oltre un mese di workshop, laboratori e mostre.

Protagonisti assoluti anche dell’edizione 2018, ambientata nella cittadina altirpina e per la prima volta a Caposele, i murales che saranno firmati da artisti di fama internazionale. Saranno ospiti infatti: Andreas von Chrzanowsky aka Case Maclaim (dal 24 luglio, Lioni - via delle Città gemellate), Dale Grimshaw (dal 6 agosto, Lioni – strada statale 400), Mohamed LGhacham (dal 25 agosto, Lioni – via Iannaccone e dal 29 agosto, Caposele – via Aldo Moro). Inoltre, una selezione di artisti locali organizzerà interventi condivisi e workshop.

BAG è l’acronimo di “Biennale Angelo Garofalo”, pittore e scultore di Lioni cui è dedicata la Biennale. BAG/OUT è la trasposizione di una percezione intimista del territorio e dei nostri paesi, all’esterno, su un supporto diverso, come un muro e in un luogo differente che è il paese stesso, con una visione diversa, estranea, aliena, che ci viene donata dagli artisti che ospitiamo. Una Bag (in inglese valigia) che non vuole essere per il nostro territorio solo simbolo di migrazione e nostalgia, ma anche di nuovi arrivi e nuove idee.

L’evento, patrocinato dai Comuni di Lioni e Caposele, è organizzato dall’associazione di promozione culturale “La Prediletta”. Media partner: LovingLioni e Ziguline.


Fonte
Facebook
banner_creativita_urbana
banner dothewriting