Staff Italian Graffiti 27 Settembre 2018

Bando di selezione "Lasciare il segno"

“Lasciare il segno | Seconda edizione” è un progetto del Comune di Milano realizzato dall’Associazione Internazionale BJCEM-Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, in collaborazione con l’Associazione Africa e Mediterraneo.

Il progetto è ideato come un percorso per formare e sensibilizzare giovani cittadini alla realtà del percorso migratorio e al concetto di asilo, tracciando un comune piano d’azione volto ad accrescere l’impegno contro il razzismo e ogni forma di intolleranza e discriminazione. Lo strumento scelto per affrontare questi temi delicati in questa seconda edizione è la street art, un medium che consente di entrare in diretto contatto con i più giovani, sensibilizzandoli e aiutandoli a innescare riflessioni e dialogo costruttivo, permettendo al contempo una fruizione immediata dei risultati dei lavori anche da parte di un più ampio pubblico.

“Lasciare il segno | Seconda edizione” si propone di:

- Incoraggiare il dialogo interculturale e promuovere una cultura antirazzista tra le giovani generazioni di studenti Milanesi, con particolare attenzione alle scuole di istruzione secondaria attraverso un laboratorio di street art, condotto dai due artisti-tutor (Federico Manzone e un artista peruviano), mirato ad avvicinare gli studenti ai temi legati alla migrazione e all’asilo, attraverso una metodologia interattiva di media education. Il lavoro sarà altamente partecipativo e costruito con i ragazzi, attraverso dei momenti di gioco-riflessione e successivamente con la scrittura e il disegno di bozzetti per la realizzazione di un murales, su un muro indicato dal Comune di Milano. Gli studenti coinvolti nel laboratorio lavoreranno in sottogruppi alla ideazione, scrittura e realizzazione di un murales sui temi della migrazione e della discriminazione. A partire dalla fase iniziale del laboratorio di decostruzione e decodifica di stereotipi e immaginari collettivi legati alla migrazione, il momento di produzione artistica prenderà la forma di un vero e proprio momento di codifica e creatività, al fine di sviluppare e tradurre le riflessioni svolte in classe in un’opera condivisa.
- Accrescere la coscienza e la conoscenza critica dei giovani sul fenomeno delle migrazioni e sul diritto d’
asilo, in relazione al particolare fenomeno migratorio che sta vivendo l’Italia in questi ultimi anni e con un focus specifico sulla comunità peruviana, particolarmente numerosa in città all’interno del palinsesto delle attività del progetto “Milano Città Mondo #Perù”
- Promuovere l’emersione di giovani artisti interessati ad affrontare i temi del contrasto al razzismo e alle discriminazioni attraverso la disciplina artistica della street art, offendo loro opportunità di sviluppo per la propria carriera.
- Promuovere la conoscenza reciproca tra i vari abitanti del quartiere su cui si interverrà attraverso micro-azioni da svolgersi sul territorio, promuovendo un’attività di sensibilizzazione basata su visioni alternative dell’altro attraverso lo strumento dell’arte, aprendo al dialogo e al confronto e innescando, il più possibile, processi virtuosi.

Per leggere il bando completo CLICCARE QUI 


banner_creativita_urbana
banner dothewriting